Oreste Montebello e Fabiola Cosenza

MEMORIE DAL FUTURO

IN CONCORSO

Adelaide D’Agostino | Alessandra Plovino | Barbara Priolo | Benedetto Aquilone | Christina Pagano | Daniela Petrone | Diego Dattola | Erika Godino | Federico Orlando | Giulia Renzi | Giuseppe Raffaele | Ilaria Turano | Immacolata Melito | Jaqueline Gisele Rodriguez |  Jenifher Barbuto | Mena Romio | Miriam Giuseppina Arconte | Ornella Mamone Capria | Roberta Saullo | Salvatore Privitera | Tirso Ceazar Pons

FUORI CONCORSO

Alessandro Crusco e Costantino Rizzuti | Anna Lauria | Gaetano Gianzi | L.A.B.1 Filippo Malice | Oreste Montebello e Fabiola Cosenza | Simona Minervino e Piergiorgio Greco


Oreste Montebello e Fabiola Cosenza

MEMORIE DAL FUTURO / I will not wait for Hamlet
Foto e testo di Oreste Montebello
Stylist e Modella: Tiziana Procopio

Il concept de I will not wait for Hamlet nasce dal Ricordo di quello che era e la necessità di quello che invece dovrebbe e potrebbe essere. La confusione e la contraddizione, l’incertezza perenne dei nostri giorni fra l’essere e l’apparire, ma soprattutto la resistenza all’azione ci ha dato lo spunto per progettare e produrre 10 scatti, di cui il primo rappresenta Ofelia nell’atto di brandire una forchetta verso un residuato post bellico emerso dal prodotto (rifiuto) della nostra vita quotidiana. Ofelia non è più la donna shakespeariana sottomessa al volere del padre, prima, e alla gelosia di Amleto, dopo. Qui Ofelia è padrona delle sue scelte, decide di utilizzare l’utensile domestico per infrangere il cristallo della maschera dietro cui si nasconde la bassezza del luogo comune.
Ofelia è il futuro. Lei è lo spartiacque fra una memoria conosciuta e una certezza auspicabile della autodeterminazione senza generi. Ofelia utilizza la forchetta come arma di ribellione non a caso affermando la sua legittimazione alla scelta anche dello strumento di morte. Ofelia non aspetterà di impazzire. Ofelia non aspetterà Amleto.

MEMORIE DAL FUTURO / I will not wait for Hamlet
Testo di Fabiola Cosenza

Ho stracci di vita di cui non ricordo nulla, eppure ne ho piene le ossa. Faccio epochè del presente. […] Vorrei che il passato fosse il mio magister ma sono un’allieva discola. Nel futuro vedo solo l’ombra di un corpo, il mio, che sicuramente avrà cambiato forma, oltre che odore. Scapperò ancora da un uomo all’altro? O sarà forse un uomo a scappare da me? Sarà mio figlio ormai adulto o il mio compagno ormai stanco. Sono io, questo mi importa. Sono io ora. Faccio epochè del presente. […] Del passato mi resta ben poco, giusto il sangue che scorre lungo tutto il corpo e quello non si può succhiare via, nessuno lo potrà mai succhiare via da me. Il mio corpo è troppo stretto per contenere tutti i ricordi, le immagini, i sapori, le cicatrici i sogni che o realizzi oppure è meglio dimenticare. Spingo sul mio corpo, forzo il tempo e metto sotto i piedi la terra. Faccio epochè del presente. […] Sono andata via da chi mi chiedeva di aspettare. Mi sono ritrovata – è stato giusto un attimo – ma mi riperdo ancora, continuamente. Continuerò ad essere, saranno solo questo tempo e questo spazio ormai stanchi a prendere le distanze da me.

Nota biografica

Oreste Montebello

Fotografo professionista nato a Soverato (Cz) il 9 novembre del 1965
Ho vissuto a: Roma, Milano, Parigi, Barcellona, Madrid e nella ex Jugoslavia al tempo dei nazionalismi. Ho fotografato: Cinema, teatro e musica underground. I delitti della Roma Capitale: dal giallo di Via Poma all’omicidio di Marta Russo alla Sapienza. La cronaca quotidiana e le cronache rosa del mondo televisivo con inseguimenti ed appostamenti a questa o quell’altra diva del momento.
Ho lavorato per queste testate: La Repubblica, Il Messaggero, Il Tempo, Il Venerdì della Repubblica, Corriere della Sera Sette, Panorama, , Espresso, Libération, El Pais. Per le agenzie foto giornalistiche: La Presse, Master foto, Dufoto, Reporter Associati, F3Press, Sigma, De Bellis
Oggi vivo a Soverato da free lance

www.orestemontebello.it

Fabiola Cosenza

Nasce a Cassano Jonio il 22 giugno1988. Sensibile, curiosa e amante delle discipline umanistiche si laurea prima in Scienze della Comunicazione e poi in Scienze filosofiche con una tesi sulle Filosofie della persona a cui fanno seguito ulteriori studi teologici culminati con una terza laurea. Nel 2014 inizia l’esperienza all’interno del progetto liquido LiQMag (e suoi derivati), oggi diventata attività primaria.

www.rivistaliquida.it

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...